Loading color scheme

L’Iconica, come è andata?

L’Iconica 2022, come è andata?

Finalmente è finita, scusate il tono leggermente drammatico, ma questa seconda edizione de L’Iconica è stata veramente dura.

Per due lunghi anni, abbiamo provato e riprovato percorsi e formule diverse, con la speranza di riuscire a ripartire. Nel nostro Tripy abbiamo registrato tre percorsi diversi, che dal Po ci portavano lungo gli Appennini, cercando di trovare l’alchimia che ci permettesse di zig zagare fra le varie norme che con cadenza settimanale variavano.
A fine giugno del 2021, abbiamo alzato definitivamente bandiera bianca per concentrarci sul 2022, Con un unico obbiettivo, portarla a termine!
Quindi come primo passo abbiamo cercato la prima data possibile e sicura da pandemia fra la primavera e l’estate.

Deciso il periodo, ci siamo messi alla ricerca di un percorso in grado di garantire punti di ristoro open air.
Ecco perché abbiamo scelto le Cinque Terre e il mare della Liguria, studiando e provando due tappe completamente inedite, in linea con la filosofia de
L’Iconica, “ Vecchie strade per vecchie motociclette”.

Sappiamo bene che la scelta della data ha comportato qualche disagio. Molti iscritti dell’ultima ora, hanno dovuto rinunciare, a causa del tutto esaurito nei vari alberghi. La cena di sabato sera ha avuto ritmi da matrimonio, questo ci dispiace molto, ma credetemi, non si poteva fare di meglio visto il pienone di turisti e la mancanza di personale.

Una cosa mi piace sottolineare, tutte le strutture che hanno collaborato per la riuscita di questa edizione de L’Iconica, Ristorante Passo 100, Ristorante La Rada e Tortello Terapia, hanno visto in tutti voi non dei semplici clienti, ma ospiti graditi.

Questo è merito vostro ma sopratutto del fascino delle vostre “obso motociclette”, che rende il motociclista un po' atipico e speciale….complimenti.

Dopo questo lungo anticipo, andiamo alla domanda iniziale, come è andata L'iconica 2022?
Per noi del Mc Guastalla, è andata molto bene!

Le difficoltà sono state ampiamente superate dalla soddisfazione e dai sorrisi che abbiamo visto, guarda la gallery.
Delle quasi 40 moto al via, ne sono arrivate 32, alcuni hanno anticipato il rientro per motivi personali, altri per motivi tecnici hanno dovuto abbandonare o tornare a Guastalla sul furgone dell’organizzazione.

I km in totale sono stati 430 km, per la maggior parte pieni zeppi di curve. Nonostante il week end da Bollino Rosso, il percorso ha mantenuto le
promesse, belle strade e poco traffico, qualche problema si è avuto a La Spezia, che per sua conformazione non permette strade alternative.
La scelta di utilizzare come strumento di navigazione il Tripy, sembra che sia stata promossa, a parte qualche piccolo problema, tutti siete arrivati senza grossi problemi.

A nostro parere, manifestazioni che si svolgono su percorsi a medio e lungo raggio, la navigazione assistita tramite Road Book elettronico è scelta obbligata. Siamo orgogliosi di essere stati i primi a utilizzarlo in questo mondo.
La parte “sportiva” rispetto alla prima edizione e’ stata raffinata, le PS:  sono state una per tappa, leggermente più impegnative. Per il futuro, stiamo valutando di aumentarne le difficoltà, ma siamo ancora convinti che i trasferimenti devono privilegiare il piacere della guida e il piacere di scoprire i posti che stiamo visitando. Questo vuol dire che anche per la prossima edizione non introduciamo la tabella oraria con i timbri, non è nel nostro spirito e nella nostra filosofia.

Come anticipato troverete tutte le foto della manifestazione nella nostra gallery, le potete scaricare senza problemi.

Alleghiamo anche i risultati delle due P.S. e la classifica finale (chi non ha ritirato il premio lo può richiedere scrivendo a segreteria@mcguastalla.it).

- Classifica Borretto - Scarica il PDF
Classifica Guastalla - Scarica il PDF
Classifica generale - Scarica il PDF

Rimaniamo in attesa delle sensazioni che ha maturato Mario Ciaccia che ha seguito L’iconica per Motociclismo ( non perdetevi il prossimo numero).
In attesa di comunicare la data e le novità della terza edizione de L’iconica, a nome del MC Guastalla, vorrei ringraziare di cuore:

- Il comune di Guastalla che continua a credere nelle nostre iniziative.
- Il Comune di Boretto, che ha messo a disposizione il Lido Po per la PS
- Il comune di Levanto (SP) e la Dott.ressa Romina Gregori, per la disponibilità e l’accoglienza che ci hanno riservato.
-  Il porto turistico di La Spezia, Porto Lotti.

Nello specifico Stefania Renda e Pier Mario Capurro, che ci hanno ospitato la sera di sabato e la domenica mattina, in un posto veramente affascinante ed esclusivo. I nostri sponsor Parmigiano Reggiano, Bluebike di Reggio Emilia e Panguaneta S.p.A di Sabbioneta.
Maurizio Aganetto, il nostro fotografo preferito. Sue sono tutte le foto che trovate nella gallery. Carlo Rodolfi dello Sci Club Guastalla, speaker e vero intrattenitore. I Cronometristi di Parma, Luigi Cuccaro e Filippo D’amico.

Uno speciale ringraziamento è doveroso farlo allo Staff del Mc Guastalla, Alberto, Bianca, Carlo, Claudio, Enza, Giuseppe, Mattia, Maurizio, Simona e
Vanni.
Solo grazie alla loro passione troviamo le energie per queste avventure.
Infine, un grazie a tutti Voi che avete partecipato a questa avventura.
Siete riusciti a rendere questa edizione de L’Iconica, veramente speciale, cogliendo il vero spirito e la spensieratezza di guidare una vecchia
motocicletta 

Grazie.

L’Iconica 2022, come è andata?
L’Iconica, come è andata?
Finalmente è finita, scusate il tono leggermente drammatico, ma questa seconda edizione de L’Iconica è stata veramente dura.
L'Iconica - nuova data
L'Iconica - nuova data
Buongiorno,a seguito dell'evoluzione del Covid19 in Italia, abbiamo deciso per tutelare la salute vostra e di chi segue e organizza l'evento, di ...
L'Iconica: come è andata?
L'Iconica: come è andata?
Sono passati venti giorni dalla prima edizione de L'Iconica, dopo aver caricato tutte le foto arrivate sulla nostra gallery e faticosamente pulito quasi ...